Tra venti anni la consulenza finanziaria non esistera’ piu’ ma anche no

Secondo il principale quotidiano economico-finanziario inglese, il Financial Times, nel caso della consulenza finanziaria alcuni chatbot specializzati gestiranno i portafogli dei clienti sulla base di algoritmi, prendendo il posto degli intermediari in carne e ossa. Ma anche no, secondo noi.

Come sta succedendo a tantissime professioni, le regole del mercato stanno cambiando ed è assurdo non evolversi, non trovare alternative e non cercare risposte. Molta dell’attuale consulenza sarà sostituita dagli algoritmi, ovvio, ma ovviamente nulla potrà sostituire la persona fisica nell’analisi di scelte di investimento alternative e innovative (come noi, ad esempio, che proponiamo un servizio personalizzato su Criptovalute e Bitcoin)

Come succede in questi casi c’e’ sempre chi è lungimirante, che riesce a trovare contromisure, a rinnovarsi, a trovare la chiave per uscirne alla grande; poi ci sono quelli che provano a rimanere attaccati con le unghie e con i denti ai loro clienti senza rendersi conto, che, con gli anni lasceranno il posto ad una generazione che predilige di gran lunga il rapporto con internet, piuttosto che quello con le persone.

Tu, consulente finanziario, come stai vivendo oggi la tua professione? E tu, potenziale cliente, cosa vuoi da noi consulenti finanziari?