Si apre il sentiero che riportera’ Campo di Brenzone agli storici fasti

sentiero-lago-di-gardaUn altro passo avanti, di quelli importanti, verso la salvaguardia e il recupero del borgo medievale di Campo. Lo annuncia l’assessore ai lavori pubblici e vicesindaco di Brenzone, Aldo Veronesi. Proseguendo in una collaborazione con il suo predecessore e oggi consigliere di minoranza, Davide Benedetti, Veronesi sta portando avanti in prima persona assieme al sindaco, Rinaldo Sartori, le operazioni per il recupero della frazione diroccata, che si trova a metà strada tra il Garda e il Baldo.

«Anche se abbiamo visioni diverse sul destino di Campo rispetto alla precedente amministrazione», ha esordito Veronesi, «stiamo portando avanti un progetto iniziato anni addietro e che noi abbiamo condiviso per quanto riguarda sia la strada d’accesso al borgo, che per il rifacimento di tutta la sentieristica».

Un progetto ambizioso, quello in corso, del valore di 760 mila euro, per cui la precedente amministrazione era riuscita a farne stanziare 633 mila dalla Regione. «Di recente», prosegue Veronesi, «abbiamo perfezionato e sottoscritto la convenzione con la Regione, e ora i lavori possono partire. Abbiamo già un accordo con la Forestale e, entro dicembre, sarà piazzato il cantiere per iniziare i lavori alla strada d’accesso di Campo, il più importante».

Il 23 novembre la giunta veneta, su proposta dell’assessore Massimo Giorgetti di concerto con il collega all’ambiente, Maurizio Conte, ha portato in giunta la delibera 2802, che sancisce la «Intesa programmatica d’area Montagna Veronese» volta al «recupero e valorizzazione di Campo».

I lavori sono distribuiti su tre anni: tra il 2010 e il 2011 saranno realizzate opere per 180 mila euro, tra il 2011 e 2012 per 200 mila e, infine, tra il 2012 e il 2013 le rimanenti, per 198 mila e 360 euro. Tre «tranche» grazie a cui, secondo il disciplinare allegato alla delibera, a Campo saranno fatte opere di «valorizzazione delle antiche mulattiere selciate» tra Castello e Prada, tra Biaza e Prada, Marniga- Campo- Monte Baldo e Biaza- Campo- Castello. E poi ancora, per la «valorizzazione di Campo», i sentieri Calchera- Campo, Tormentaie- Calchera, Campo- Gainet- Belvedere- Campo, e altri minori.

«Il contributo dato dalla Regione, di cui ringraziamo l’assessore Giorgetti», prosegue il consigliere di minoranza, Davide Benedetti, «copre oltre l’80 per cento delle spese. Con un piccolo esborso da parte del Comune, 127 mila euro, sarà possibile realizzare lavori per 760 mila, in grado di valorizzare un patrimonio di valore storico-culturale. Campo è importante e unico tanto per Brenzone che per il resto del comprensorio, e la viabilità che sarà realizzata grazie a questo progetto servirà per dare possibilità di arrivare al borgo, cosa indispensabile per i lavori di recupero.

Inoltre, servirà a salvaguardare anche l’aspetto agricolo e di tipicità, grazie all’opera che la Forestale farà sulla sentieristica di tutto il territorio e non solo su quella da e per Campo. Siamo soddisfatti perchè finalmente stiamo riuscendo a collaborare bene con la maggioranza su questo fronte», conclude.