Un resoconto del fine settimana dedicato ad H-ack Bank presso H-Farm

Pubblichiamo il resoconto a cura di Progetto di Vita sul weekend dedicato a cercare nuovi modelli di business per il mondo bancario.

L’8 e 9 febbraio siamo partiti alla volta di H-FARM per partecipare ad H-ACK BANK, la “maratona per hacker” interamente dedicata al mondo delle banche e del finance.

qual-e-la-banca-piu-sicuraCome nello spirito di ogni “hackthon”, developer, designer e marketing e finance specialist provenienti da tutta Italia hanno creato e progettato per 24 estenuanti ma entusiasmanti ore, cercando di vincere una sfida tutt’altro che semplice: trovare soluzioni digitali innovative per Intesa San Paolo, Banca Ifis e Unicredit.

Progetto di Vita per H-ACK ha partecipato a questo adrenalinico evento con 15 agguerritissimi ragazzi provenienti da tutto il territorio veronese. Ora vi raccontiamo com’è andata.

Dopo la distribuzione dei badge e dei braccialetti identificativi delle skills dei partecipanti, le tre banche presenti hanno presentato i rispettivi brief sui casi da risolvere. Chi aveva partecipato al briefing a Spazio Giovani la settimana precedente l’evento era già un passetto avanti. I ragazzi, infatti, avevano studiato il contesto di business, le ultime innovazioni introdotte nel banking e il profilo degli istituti di credito.

Dopo la presentazione dei casi è arrivato il momento della formazione dei team e il via ufficiale alla maratona. A quel punto è partito un intenso brainstorming che ha scatenato la creatività degli oltre 250 ragazzi presenti. “Cosa facciamo”, “Come lo facciamo”, “Come possiamo vincere?”… questo si ascoltava passeggiando tra i tavoli dei team ad H-FARM. Una incredibile energia ha unito persone diverse tra loro ma con un obiettivo comune: partecipare, divertirsi e vincere!

A sera, una breve pausa per divorare 100 maxi pizze per poi rituffarsi nei progetti e ricominciare a smanettare al computer. Verso le 23 è stata la volta di uno stimolante Houngout con David Orban, amministratore delegato di Dotsub e professore presso la Singularity University. Da New York, Orban ha condotto un’interessante analisi sui BitCoin e ha risposto alle molte domande poste dai ragazzi.

Il divertimento è arrivato all’una con la partenza dei contest notturni che hanno visto developers, designers e marketing specialists battersi a colpi di coding e creatività (e qualche birra) per vincere ricchi premi tecnologici.

Durante la notte c’è chi è rimasto sveglio e chi ha ceduto al sonno… qui ad H-FARM abbiamo scoperto i cento modi per dormire, o almeno provarci. Poltrone, sedie, tavoli e perfino il pavimento, tutto è servito a recuperare un po’ di forze prima del rush finale.

All’alba, dopo una rapida colazione, è stato il momento delle presentazioni: in tre minuti tutti i team hanno spiegato i loro progetti. Poi, finalmente la premiazione dei vincitori da parte della giuria:

Premio Banca Ifis > IfisIn

Premio UniCredit > Crispy Bank Bacon

Premio Intesa San Paolo > Insipred

Il premio come “dev of the month” è andato al diciottenne Giacomo Rizzi, mentre quello di “designer of the month” è stato assegnato a Francesco Fornasier.

Per chi ha partecipato è stata un’esperienza elettrizzante. Qualcuno ci riproverà, altri avranno capito qualcosa in più sul digitale e su come si lavora per una grande azienda.

 

Testo ripreso dal sito progettodivita.it