La Gran Bretagna sperimenta la tecnologia blockchain

Il Consiglio Scientifico del Governo britannico (CST) ha raccomandato all’esecutivo in carica in Gran Bretagna di massimizzare gli sforzi nell’esplorare la tecnologia blockchain.

Il rapporto redatto da Mark Walport, capo del Consiglio Scientifico del Governo contiene proposte volte ad analizzare le possibili applicazioni del blockchain. Per chi volesse leggere il report completo ecco l’originale in inglese: Tecnologia Blockchain e UK.

Nel report si mettono in evidenza i potenziali benefici derivanti dall’utilizzo della tecnologia Blockchain:

“In sintesi, la tecnologia del registro distribuito fornisce il quadro per il Governo nel ridurre le frodi, la corruzione, l’errore e il costo dei processi. Ha il potenziale di ridefinire il rapporto tra Governo e cittadini in termini di condivisione dei dati, trasparenza e fiducia”.

gran bretagna sempre all'avanguardia tecnologica
La Gran Bretagna adotta definitivamente la tecnologia Blockchain

“La blockchain ha il potenziale per aiutare i Governi a raccogliere le tasse, emettere passaporti, fare da registro catastale, garantire la catena di fornitura di beni e in generale assicurare l’integrità delle registrazioni e dei servizi pubblici”

Inoltre, tra le possibili applicazioni individuate nella relazione, si includono usi per i sistemi di pagamento degli aiuti di stato e monitoraggio fiscale.

La pubblicazione si aggiunge agli inviti all’azione al Governo britannico per studiare gli aspetti della tecnologia blockchain da attuare. Alcune agenzie, tra cui il Digital Service del Governo, hanno già iniziato a sperimentare l’uso di questa tecnologia.

La Blockchain infatti non è soltanto Bitcoin. La moneta virtuale è infatti solo una delle sue possibili applicazioni. Priva di gestione centralizzata, infatti, la Blockchain permette di inviare qualsiasi dato in maniera sicura, tagliando drasticamente la catena degli intermediari, e permettendo quindi uno scambio di dati sicuro tra due persone e basta, senza dover utilizzare mezzi di terze parti quali ad esempio un provider di posta elettronica, oppure un servizio di Cloud Computing esterno.

Si è parlato molto di Blockchain anche in occasione del World Economic Forum e sono molti gli investitori in Gran Bretagna che stanno puntando ad altri investimenti in ambito Blockchain.

Vi ricordiamo sempre il nostro servizio di Consulenza in ambito Criptovalute, dove potete contattarci per maggiori INFORMAZIONI.

Fonte: CoinLexit.com

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger