Le banche tradizionali faranno la fine delle librerie con l’arrivo di Amazon

La crescita dei servizi finanziari online aumenterà la concorrenza a tal punto da mettere a rischio la stessa esistenza di quasi tutte le banche italiane. A dirlo è Ennio Doris, fondatore di Mediolanum, in un’intervista a La Stampa.

Doris immagina per il mercato del credito e del risparmio gestito uno scenario simile a quello che abbiamo visto negli ultimi anni nell’editoria, con le librerie messe in seria difficoltà dall’ingresso di Amazon.

Ad oggi, ha ricordato Doris, solo 1.500 – 1.600 filiali su 30.000 fanno parte di un gruppo straniero. “Quando però la banca sarà solo online, dall’estero si potrà semplicemente aprire un ufficio di rappresentanza e fornire servizi a privati e aziende in tutt’Italia all’istante” aggiunge Doris, ricordando le parole di Francisco Gonzalez Rodriguez, presidente del Banco Bilbao Vizcaya, secondo cui tra 20 anni delle 20.000 banche analogiche ne sopravviveranno solo alcune dozzine digitali.

Riusciranno le vecchie banche a respingere l'assalto
Le banche digitali vanno all’attacco

In questo scenario, il numero dei dipendenti bancari è destinato a scendere e la presenza di un addetto sarà limitata alle operazioni più complesse. “Si andrà verso banche organizzate esattamente come la mia: tutti servizi, niente filiali, persone che diventano punti di riferimento come il proprio medico” assicura il fondatore di Mediolanum. Shopping in vista per il gruppo? “Se c’è qualcosa sul mercato delle reti, dei consulenti finanziari (ex-promotori), non è detto che non ci si guardi intorno” ha concluso Doris.

Fonte: advisoronline.it

Siamo un team interdisclipinare di alcuni professionisti che credono nella Consulenza Finanziaria Indipendente. Onesta' e trasparenza al servizio di chi li ricerca. Siamo esperti di Bitcoin, Blockchain e Criptovalute e seguiamo con grande attenzione i trend che definiranno quali saranno gli investimenti vincenti nei prossimi anni.