Le aziende cinesi finanziano la loro crescita con crediti basati sul valore del rame?

Da un importante blog di un noto esperto finanziario, Mike Shedlock, arriva una notizia che se confermata avrebbe delle ripercussioni enormi sui mercati.

In sintesi, le aziende cinesi che non riescono ad ottenere accesso al credito bancario starebbero comprando enormi quantitativi di rame, ben sopra la loro possibilità, per usarlo come collaterale per avere prestiti da altri enti per supporto all’import/export o comunque terzi rispetto alle banche.

Non osiamo nemmeno immaginare cosa potrebbe succedere se improvvisamente il prezzo del rame crollasse o se ci fosse una stretta su queste pratiche. Un crollo totale dei mercati sarebbe l’unica risposta.

Trovate l’articolo completo qui:

globaleconomicanalysis.blogspot.com/2011/05/ponzi-financing-involving-copper-trade.html

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger