La rivoluzione digitale nelle banche sta arrivando e sara’ peggio dell’iceberg per il Titanic!

E’ ancora necessaria la presenza della filiale per fare banca? E’ una delle grandi domande del nostro tempo, che vede una costante crescita della dimensione digitale in diversi aspetti della nostra vita.

Secondo una ricerca di Bankrate, riportata dal giornale online ‘Hot Topics‘, un terzo degli americani non ha visitato la filiale della banca negli ultimi sei mesi. E nel Regno Unito, la British Bankers’ Association, che rappresenta le grandi banche del Regno Unito, afferma che una grande “rivoluzione” è in atto, sottolineando il fatto che quasi 1 miliardo di sterline al giorno viene trasferito utilizzando Internet, e che la percentuale di trasferimenti tramite smartphone e tablet è aumentata del 40%.

La maggior parte, se non tutte, le principali banche, fornisce applicazioni che pernettono ai clienti di consultare il proprio bilancio online, spostare denaro, fare addebiti diretti e così via. Tuttavia, questa attività può essere vista come un’aggiunta a una infrastruttura già esistente di reti di filiali.

E non c'e' nemmeno Kate Winslet ad addolcire l'impatto!

Nel corso degli ultimi due anni, tuttavia, una nuova generazione di banche esclusivamente mobile è emersa per sfidarle. Questi nuovi competitors offrono servizi bancari puramente tramite cellulare, senza rami e tutto fatto tramite l’applicazione. Queste realtà stanno facendo un sacco di rumore e stanno acquisendo migliaia di clienti, soprattutto tra i più giovani.

Il sito “Hot Topics” ne elenca qualcuna:

  • Il team che sta dietro la tedesca Fidor Bank sta pensando a come mobile e digitale potrebbero cambiare il modo di fare banca fin dal 2006. Il loro modello si basa sul ‘Web 2.0. social media, e-commerce, giochi e internet mobile’. Questo istituto è stato costituito nel 2009 nel bel mezzo della crisi finanziaria e ha subito stabilito un approccio molto diverso dal settore bancario tradizionale, incoraggiando una conversazione bidirezionale su quali caratteristiche da offrire e come migliorare le cose. La banca ha circa 300.000 utenti in Germania, e opera anche in Russia.
  • Interamente digitale, ma non del tutto indipendente. Hello Bank! è stato creato da BNP Paribas Group in Europa nel 2013 per un costo riportato di 80 milioni di euro, e ora opera in Francia, Italia, Belgio e Germania. La banca mobile offre una gamma di applicazioni dedicate supportati da un account manager per videochiamata, chat online o per telefono. Offre un conto corrente senza canone e anche un conto di risparmio che viene fornito con un buono Amazon da 100 €. La banca ha dichiarato di voler acquisire 1,4 milioni di clienti entro il 2017.
  • Soon Banque, creata dalla francese AXA Banque nel giugno 2013, ruota attorno a un interfaccia radicalmente re-immaginata. L’enfasi principale è sulla spesa passata e futura, che è illustrata da un quadrante a scorrimento verticale. In questo modo, l’applicazione incoraggia gli utenti a pensare responsabilmente alle proprie uscite.
  • Osper è una startup britannica destinata ai bambini. Il servizio mobile è costruito intorno a app e carta di debito prepagata collegati. I genitori possono ricaricare tramite l’applicazione e impostare i parametri per come viene usata. I bambini possono utilizzare la carta per la spesa fisica e l’applicazione per un utilizzo digitale. Agli investitori Osper piace, dato che ha chiuso con 10 milioni di dollari di finanziamento lo scorso anno.

Fonte: Advisoronline.it – Autore: A_Ciacco

I commenti sono chiusi.