La Cina e’ vicina ad un crollo economico senza precedenti dice Marc Faber

L’uomo che molto anni fa e’ stato tra i primi a sostenere l’importanza di investire sui mercati asiatici ora in una intervista rilasciata ieri al King of the World ammonisce operatori e risparmiatori sulla possibilità che l’economia cinese sia prossima ad un forte ridimensionamento.

Tra le cause, cita il possibile rallentamento della domanda interna dovuto ad un crollo del mercato immobiliare e ad un espandersi in Asia della crisi bancaria internazionale.

Faber sottolinea come ci siano gia’ nell’economia reale dei forti segnali di rallentamento e ipotizza che le autorita’ cinesi risponderanno a questi primi sintomi di crisi nella stessa maniera delle economie occidentali: stampando moneta. Questo pero’ dovrebbe portare ad un indebolimento del renmimbi, la valuta cinese e quindi ad una fuoriuscita degli investimenti esteri dalla Cina contribuendo ad indebolirne ancora di piu’ l’economia.

Richiesto di un parere sulla crisi europea, lo stesso Faber si dice convinto che le banche centrali di tutto il mondo continueranno a stampare moneta per garantire la liquidita’ del sistema. Tutto cio’ portera’ inevitabilmente al collasso dell’economia un giorno, ma nel frattempo il sistema economico continuerà a sopravvivere fino a quando ci saranno aspettative sufficienti sulla solvibilita’ dei debiti contratti.

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger