La banca austriaca Hypo Group Alpe Adria nei guai in Slovenia

Lo dicevamo proprio nel nostro post precedente che tutta questa scuola austriaca non ci pare abbia poi dato questi gran risultati!

La polizia slovena ha lanciato un’inchiesta sul governatore della banca centrale Marko Kranjec. L’economista, che figura anche tra i membri della BCE, è sospettato infatti di una serie di negligenze perpetrate nell’esercizio delle sue funzioni.

Secondo quanto confermato dalle forze dell’ordine della nazione ex-jugoslava alla stampa internazionale, l’indagine riguarda fatti avvenuti nello scorso mese di febbraio. Il quotidiano locale Finance cita le dichiarazioni di un portavoce della polizia, secondo il quale «gli agenti di Lubiana hanno avviato un procedimento preliminare nei confronti di Kranjec».

Il governatore avrebbe adottato comportamenti tali da configurare «mancanze legate ai doveri di vigilanza delle attività bancarie, ed in particolare per quanto concerne i business della filiale slovena della banca austriaca Hypo Group Alpe Adria (HGAA)», prosegue la fonte.

La banca centrale ha affidato la replica ad un comunicato, nel quale si afferma che «il governatore non è stato informato dell’avvio di alcun procedimento giudiziario nei suoi confronti».

Il fatto che al centro della vicenda ci sia HGAA, tuttavia, fa temere il peggio: l’istituto di credito è nell’occhio del ciclone per molteplici scandali non solo in Slovenia ma anche in Germania e nei Balcani. In Austria, poi, le accuse mosse alla dirigenza della banca costituiscono ormai un lungo elenco: si va dall’associazione a delinquere alla corruzione, dalla sottrazione di fondi al riciclaggio, fino al falso in bilancio.

Notizia ripresa da valori.it