Investimenti nel settore idrico ACEA e Mekorot iniziano con i necessari accordi transnazionali

La società romana ACEA, quotata in borsa dal 1999, ha celebrato nel 2009 il proprio centenario ed è il principale operatore nazionale nel settore idrico.

Serve un bacino di utenza corrispondente ad otto milioni di abitanti nei comuni di Roma e e Frosinone e nelle rispettive province, oltre che in altre aree di Lazio, Toscana, Umbria e Campania. Con i suoi oltre 7mila dipendenti è attiva nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi idrici, energetici ed ambientali. Encomiabile la frequentatissima sezione storica, riorganizzata nel 2005 con il recupero della biblioteca costituita da oltre 10mila volumi ed altre pubblicazioni specialistiche, alcune rarissime, di idraulica, elettrotecnica, chimica, impiantistica, ingegneria, organizzazione del lavoro e storia locale.

Lo scorso 2 dicembre l’azienda romana ha sottoscritto un memorandum d’intesa con la società israeliana Mekorot,  avente per oggetto la collaborazione nel settore delle risorse idriche.

Mekorot Water Company ltd, nata nel 1937, è la società idrica nazionale di Israele e in assoluto tra quelle più avanzate al mondo, unitamente all’australiana MHW, nella gestione delle risorse idriche. Ad oggi fornisce l’80% dell’acqua potabile in Israele e nei territori adiacenti ed ha sviluppato un elevato livello di competenza nella gestione di risorse idriche ed acque comunali, nei sistemi di approvvigionamento idrico, desalinizzazione di acque marine e salmastre, trattamento, bonifica e riutilizzo delle acque reflue.

In particolare una nota aziendale, che riprendiamo da Il Sole 24 Ore Radiocor, informa: “la collaborazione tra le due aziende si svilupperà nello scambio di esperienze e competenze nel settore del trattamento delle acque reflue, nella ricerca di soluzioni comuni per una gestione innovativa e sempre piu’ efficiente delle reti di distribuzione di acqua potabile, oltre allo studio di soluzioni per la protezione e la sicurezza dei sistemi di approvvigionamento idrico. Inoltre, l’accordo sottoscritto oggi, comprende anche la cooperazione nel campo del trattamento dei fanghi di depurazione delle acque reflue, oltre alla condivisione di conoscenza nel settore dell’incenerimento dei rifiuti. Acea e Mekorot, infine, potranno valutare anche la possibilità di sostegno congiunto allo sviluppo e alla sperimentazione di tecnologie all’avanguardia nei settori indicati nell’accordo, al fine di ottimizzare gli investimenti nella commercializzazione delle stesse tecnologie con vantaggi per le due aziende”.

Se l’accordo sottoscritto avrà un seguito i suoi effetti saranno pertanto indubbiamente positivi per l’azienda romana in termini di sviluppo tecnologico e di partecipazione a progetti di respiro internazionale.

 

Testo ripreso dal nostro sito partner Kryptoslife.com

 

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger