Ma sempre e comunque sperando nell'exit!

Il resoconto di StartupItalia Open Summit nelle parole di uno dei maggiori incubatori italiani

Aabbiamo partecipato come LVenture Group allo StartupItalia! Open Summit, un evento che ha raccolto migliaia di giovani imprenditori insieme a tutti i più importanti attori dell’ecosistema startup italiano. È stata l’occasione per chiudere insieme l’anno, fare un bilancio delle cose fatte, discutere del futuro e premiare le startup che si sono distinte durante l’anno per i risultati e gli obiettivi raggiunti.

Numerose startup del nostro portfolio sono state tra le più premiate durante l’evento. In particolare:

  1. Soundreef è stata inserita nella top 10 delle startup finaliste per la categoria “startup dell’anno”
  2. Tutored ha vinto il premio come miglior startup dell’anno nel settore Education
  3. CoContest ha vinto il premio come miglior startup dell’anno nel settore Sharing Economy

 

Inoltre, 12 delle startup del nostro portfolio sono state nominate tra le 100 migliori startup dell’anno. Di queste, ben 8 sono uscite dal programma di accelerazione di LUISS ENLABS.

Si tratta di un risultato che conferma l’ottimo lavoro che siamo riusciti a svolgere quest’anno, come gli scorsi, assieme al nostro acceleratore di startup in partnership con l’università LUISS Guido Carli.

Il 2015 è stato un anno di grandi soddisfazioni: tutte e 6 le startup accelerate dell’ultimo batch hanno ricevuto investimenti da terze parti al termine del programma e hanno chiuso, a sole due settimane di distanza dall’Investor Day, round per un totale di oltre 2 milioni di euro.

Le 12 startup nella Top100

Ecco chi sono e cosa hanno fatto nel 2015 per essere ricordate

CoContest

CoContest è una piattaforma di crowdsourcing dedicata al mondo dell’interior design. Sul sito è possibile lanciare una competizione per l’ideazione o il restyling di abitazioni e uffici. L’utente può visualizzare tutte le proposte e interagire con il designer per la durata della competizione, al termine della quale seleziona il vincitore che riceve il premio in denaro messo in palio.

Highlight del 2015: CoContest ha partecipato a uno dei più prestigiosi programmi di accelerazione in Silicon Valley, quello di 500 Startups. Si è classificata tra le migliori del suo batch e, a seguito del programma, sta per chiudere un round a San Francisco.

Codemotion

Codemotion è la più grande conferenza tecnica in Europa aperta a ogni tipo di tecnologia e linguaggio di programmazione e conta una community internazionale di circa 30.000 sviluppatori. Inoltre, organizza corsi di formazione per bambini (Codemotion Kids) e per professionisti, tech meet-up, workshop e hackathon.

Highlight del 2015: Codemotion Spagna e Codemotion Italia hanno raccolto un successo superiore a ogni aspettativa con 2800 biglietti venduti a Madrid e oltre 4000 a Roma e Milano. Nel 2016 la conferenza arriverà anche a Dubai, Dublino, Amsterdam, Varsavia e Londra.

Drexcode

Drexcode è una web boutique che permette di affittare a prezzi accessibili abiti e accessori delle ultime collezioni dei grandi marchi del fashion di lusso. Il servizio consente agli utenti di selezionare gli abiti e riceverli comodamente a casa in due taglie entro 48 ore dall’ordine e di poterli riconsegnare dopo quattro o otto giorni, a seconda della durata del noleggio scelta.

Highlight del 2015: Dopo aver chiuso un seed round da 550 mila euro a inizio anno, Drexcode ha dato il via alla piattaforma definendo partnership strategiche con top brand di alta moda tra cui Alberta Ferretti, Blumarine, Moschino, Nina Ricci, Jean Paul Gaultier.

Filo

Filo è un piccolo dispositivo di tracking che, grazie alla tecnologia Bluetooth, permette di localizzare con uno smartphone qualsiasi oggetto a cui sia stato precedentemente collegato. Aiuta, pertanto, a tenere sotto controllo le cose importanti e può essere utilizzato anche per rintracciare lo smartphone premendo il pulsante di Filo.

Highlight del 2015: dopo gli importanti risultati raggiunti in termini di vendite nella prima parte dell’anno, Filo è stato scelto come gadget promozionale da diversi grandi aziende tra cui Karpersky, RAI Cinema, Octo Telematics, Groupon, Accenture e molte altre ancora.

GamePix

GamePix è una piattaforma che distribuisce videogame in HTML5 aiutando gli sviluppatori di giochi a raggiungere milioni di utenti e monetizzare. Grazie alla tecnologia dell’HTML5, supportata da oltre 2 miliardi di dispositivi nel mondo, GamePix opera in più di 200 paesi ogni giorno, su PC e su mobile.

Highlight del 2015: nel corso dell’anno, Gamepix ha chiuso importanti partnership strategiche con i più grandi game studio al mondo tra i quali Zeptolab, creatori di Cut the Rope, uno dei giochi più scaricati di sempre su smartphone.

Nextwin

Nextwin è un social game per la condivisione dei pronostici sportivi. Gli utenti hanno la possibilità di giocare le proprie schedine tramite nextcoins e competere sulla base dei propri pronostici per essere votati dalla community, salire in classifica e vincere dei premi. Inoltre, grazie ad un comparatore automatico, gli utenti possono scommettere realmente con il bookmaker che offre le migliori quotazioni.

Highlight del 2015: a distanza di sole due settimane dall’Investor Day di LUISS ENLABS, Nextwin ha chiuso un seed round da 300 mila euro. In brevissimo tempo la startup ha raggiunto oltre 15k utenti registrati, 120k schedine complessivamente giocate, più di 6 milioni di nextcoins (moneta virtuale) scambiati fino ad oggi.

Qurami

Qurami è la prima app che fa la fila al posto tuo. Tramite l’applicazione, l’utente può prendere un biglietto virtuale per un posto in fila e rimanere costantemente aggiornato sul numero esatto di persone che lo precedono e sul tempo di attesa stimato. Una notifica avviserà poi l’utente quando è il momento di avvicinarsi allo sportello.

Highlight del 2015:  dopo il consolidamento della base utenti in Italia (500 nuovi utenti al giorno, più di 3000 biglietti “staccati” ogni settimana), Qurami nel 2015 ha lavorato al setup di importanti clienti in Spagna e nel Regno Unito di cui sentirete certamente parlare nei prossimi mesi.

Soundreef

Soundreef è una piattaforma innovativa per la gestione dei diritti musicali in concorrenza con monopolisti quali la SIAE. Fornisce ai propri clienti un catalogo di musica di altissima qualità (non licenziata dal monopolista) e corrisponde ai proprietari dei diritti d’autore le royalties in base alle effettive riproduzioni dei brani musicali.

Hightlights del 2015: Soundreef ha chiuso proprio poche settimane fa un Series A round da 3,2 milioni di euro e ha aperto una nuova società in Italia, riportando il core business da Londra al nostro paese.

SpotOnWay

SpotOnWay è un servizio digitale che aiuta i commercianti a fidelizzare la propria clientela. Attraverso un tablet l’esercente è in grado di gestire le offerte riservate ai possessori della carta fedeltà, fisica o digitale di SpotOnWay, permettendo così ai clienti di accumulare punti e riscuotere i premi.

Highlight del 2015: Dopo essersi affermata su Roma, SpotOnWay nel corso dell’anno ha aperto in tempi record anche a Milano, Napoli, Foggia e Palermo. La startup ha inoltre chiuso una partnership fondamentale con il big del settore telco Wind. Dal 2015 in tutti i negozi Wind del territorio nazionale è possibile per gli esercenti acquistare il servizio di SpotOnWay in abbinamento ad alcuni pacchetti dell’operatore telefonico.

Tutored

Tutored è una piattaforma social dove gli studenti si incontrano per organizzare al meglio la propria vita universitaria. Un vero e proprio student hub dove gli studenti possono prenotarsi tra di loro per una lezione privata, visualizzare gli appunti e le dispense per preparare gli esami e scoprire tutte le news, attività e offerte formative dei diversi atenei europei.

Highlight del 2015: Tutored, in solo 8 mesi di vita, ha chiuso un seed round da 800 mila euro. Una cifra impressionante per una startup così giovane nel nostro paese.

wineOwine

wineOwine è un portale che consente a chiunque di ricevere a casa vini di altissima qualità prodotti da piccole cantine selezionate accuratamente da un team di enologi e di sommelier e introvabili altrove. Ogni due settimane propone nuove etichette corredate da dettagliate descrizioni che contengono informazioni sul territorio di produzione, sulle cantine e sulle loro storie.

Highlight del 2015: wineOwine ha chiuso un seed round da 360 mila euro e ha recentemente aperto un secondo round da 1 milione su SiamoSoci. In due giorni la startup ha raccolto commitment per 850 mila euro.

Whoosnap

Whoosnap è un’app che permette agli utenti di richiedere foto in tempo reale e geo-localizzate in un determinato luogo. Contestualmente alla richiesta viene inviata una notifica agli utenti localizzati nelle vicinanze del luogo che avranno la possibilità di scattare foto e riceveranno un premio, offerto dal richiedente, in termini di crediti virtuali convertibili in denaro.

Highlight del 2015: dopo il programma di accelerazione, Whoosnap ha chiuso un seed round da 400 mila euro. In pochi mesi di attività è riuscita a raggiungere oltre 80 mila utenti registrati alla piattaforma.

 

Fonte: sito lventuregroup.com a cura di L_Tartaglione

I commenti sono chiusi.