Il mercato cinese dei personal computer sta per diventare il primo al mondo

Questa almeno la previsione per l’anno 2012, quando secondo le stime piu’ accurate saranno acquistati piu’ computer in Cina che in America.

Il sorpasso era nell’aria da tempo ma presto sarà realtà. Per la prima volta in assoluto il mercato cinese dei personal computer sta per superare per dimensione il suo omologo degli Stati Uniti, per tre decenni incontrastato leader mondiale. Lo rende noto l’agenzia Bloomberg citando gli ultimi dati commerciali disponibili.

Nel secondo trimestre 2011, il valore totale delle esportazioni di settore in Cina ha toccato gli 11,9 miliardi di dollari contro gli 11,7 degli Usa. A determinare il cambio della guardia la combinazione di due diverse tendenze: l’aumento delle importazioni in Cina, cresciute del 14% nel periodo aprile-giugno fino a 18,5 milioni di unità, e la contrazione, complice la stagnazione economica, dell’import Usa (17,7 milioni di unità nello stesso periodo, meno 4,8%). A questi ritmi, riferisce l’agenzia citando l’opinione di un analista della società di ricerca Idc Bryan Ma, la Cina dovrebbe sorpassare definitivamente gli Usa nel 2012. Per allora, si suppone, il numero delle unità importate dovrebbe crescere del 18% rispetto ai livelli attuali (72,4 milioni alla fine del 2011) superando l’ammontare totale americano (76,6 milioni quest’anno).

Nel corso dell’ultimo trimestre la Lenovo, primo produttore cinese del settore, ha visto i suoi profitti quasi raddoppiare. E, con l’uscita dal mercato del suo principale rivale, la statunitense Hewlett-Packard che ha annunciato la probabile cessazione delle attività di produzione di Pc, il futuro appare particolarmente promettente.

Dati parzialmente ripresi da Valori.it