Diversificare gli investimenti non basta a proteggere il risparmio

Non ci sono dubbi sul fatto che diversificare gli investimenti costituisca il miglior metodo di protezione dal rischio specifico  che ogni azienda può incontrare e che può far molto male al possessore di quel titolo andato in disgrazia (i casi Parmalat, Lehman Brothers, Wolkswagen insegnano).

Nonostante il fatto che la stessa diversificazione non possa proteggerci invece dal rischio sistematico (quello di una crisi globale dei mercati come accadde nel 2007-2008), essa rimane sicuramente il principio cardine di ogni portafoglio ben gestito.

E’ vero altresì che non è nella sommatoria dei titoli o degli strumenti di risparmio gestito, magari assortendo mercati geografici o settoriali insieme, che si può realizzare una vera e utile diversificazione, se la stessa non tiene conto dei criteri di Decorrelazione delle asset class tra loro e dei relativi strumenti che possono rappresentarle, per ogni segmento di rischio individuato.

E comunque il risparmio non e' sicuro neanche con il diversificare gli investimenti
Ci vuole qualcosa di piu’ dell’ombrello per diversificare ovviamente..

Vale quindi la regola che, per diversificare gli investimenti correttamente, occorre ponderare a livello di portafoglio Asset Allocation “strategiche” e “tattiche” che pesino in modo adeguato fondi, titoli o ETF, tra loro sufficientemente decorrelati ( cioè diversamente sensibili ai movimenti dei singoli mercati).

Rimane difficile in ogni caso operare alla costruzione dei portafogli più efficienti se ognuno dei quali non è capace di rappresentare il giusto e desiderato rapporto tra rischio e rendimento che solo un’attenta profilatura del cliente può definire con attenzione. Profilo che dovrà essere definito tenendo conto della conoscenza che ha lo stesso cliente degli strumenti finanziari, della sua esperienza maturata nel diversificare gli investimenti e della sua reazione alla volatilità dei mercati. Soprattutto devono essere ben individuati  i reali motivi per cui desidera pianificare il suo risparmio così come definire nelle priorità e nella loro misurazione di valore, gli obiettivi della propria famiglia da realizzare nel corso di un ciclo di vita.

In tutto questo un esperto Consulente Finanziario sarà l’operatore adeguato per realizzare quest’opera di protezione e crescita sostenibile del risparmio;  se dimostrerà di essere attento e vicino alle esigenze espresse e latenti del cliente, se riuscirà soprattutto ad ascoltarlo fino in fondo e guidarlo nel tempo sul percorso più breve ed efficace verso l’obiettivo di diversificare gli investimenti.

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger