Diventare investitori e’ una necessita’ di tutti

Abbiamo trovato un interessante video a cura di Marco Montemagno intitolato diventare investitori che scegliamo di condividere con voi.

Il video affronta in maniera franca e onesta un tema delicato come quello delle banche e della rispettiva condotta e risparmia ben pochi degli attori coinvolti nella finanza. Inoltre, cosa più importante, porta a riflettere sull’importanza dell’educazione finanziaria.

Intermediari: attenti a non farvi abbagliare dagli alti rendimenti.

Si inizia con una riflessione sui gestori di hedge fund, rimarcando sostanzialmente il legame tra i loro introiti e quelli del rispettivo cliente (le performance fees), senza dimenticare poi le retrocessioni.

È molto semplice: il gestore riesce a farvi ottenere tassi di rendimento particolarmente alti, rende felici voi e le proprie tasche, dal momento che il suo guadagno è direttamente correlato al vostro. Ma si sa, maggiore è il guadagno maggiore sarà il rischio. Cosa succede quindi se il gestore, inseguendo lauti guadagni espone il vostro investimento ad un rischio eccessivo? Semplice. Che il capitale può andare in fumo e che il vostro gestore, nel peggiore dei casi, non avrà guadagnato come al solito. Ecco perché a ragionare solo in termini di rendimento ci si può far male, molto male.

Ma appurato ciò, esistono le alternative a tale sistema nel quale il conflitto di interesse la fa da padrone, solo che spesso per la scarsa ricerca d’informazioni, lo si ignora del tutto. Una recente ricerca ha dimostrato quanto poco tempo dedichino gli italiani a raccogliere informazioni sugli investimenti e quanto invece ne spendano per l’acquisto del nuovo smartphone. Cogliamo quindi l’occasione per ricordarvi la figura dei consulenti indipendenti come noi di Consulenza Finanziaria, gli unici a non ricevere alcuna retrocessione per i prodotti consigliati ai clienti. Se poi come il nostro caso, scelgono di trattare solo ETF e di operare online, non prevedono neppure performance fees e riducono notevolmente i costi per i clienti grazie alla tecnologia.

Diventare investitori non è una scelta ma una necessità.

Proteggere il valore dei propri risparmi e meglio ancora farlo crescere, è importante per garantirsi un futuro più stabile. Gestire in maniera efficiente i propri soldi, quindi fare in modo che il loro valore nel tempo non venga ridotto da agenti ad esempio come l’inflazione (che prima o poi bussa le porte) è un atto di responsabilità verso sé stessi e il proprio avvenire.

Ma le recenti vicende legate al fallimento delle 4 banche italiane e il rispettivo decreto salvabanche non fanno che destare timori e riaprono il dibattito su conflitto di interesse, nonché sulla necessità di conoscere e capire il mondo degli investimenti … prima di mettersi al volante senza patente e diventare investitori.

Condividiamo quindi il punto di vista dell’autore del video che sottolinea come la migliore arma contro l’”ipocrisia del sistema” non sia rinunciare ad una gestione efficiente e proficua dei propri risparmi ma acquisire consapevolezza sull’argomento, sapersi destreggiare così da non incappare in brutte sorprese.

diventare investitori per se' stessi e' molto complicato. Affidatevi ad un consulente esperto
Diventare investitori per salvare i propri risparmi. Fondamentale.

Il grado di educazione finanziaria in Italia è uno tra i più bassi al mondo. Dati oggi i mezzi anche gratuiti per poter capire i mercati e le soluzioni di investimento a disposizione, si può dire che chiunque può farsi un’idea (almeno di base) sul tema. Diventare investitori senza aver capito ad esempio rischi e costi,  di certo non aiuta, come dimostrato dalle recenti vicende.

Fortunatamente il sistema finanziario ha subìto, negli ultimi anni, notevoli cambiamenti, che si sono tradotti nella nascita di nuove realtà di consulenza finanziaria diverse da quelle tradizionali (come i roboadvisor), innovative e in grado di offrire servizi efficienti anche ai piccoli risparmiatori. Si va sempre più verso il taglio dei costi, verso l’ottimizzazione delle risorse e la trasparenza.

Ma la vera rivoluzione arriverà dai risparmiatori: se sapranno informarsi, rivolgersi ai consulenti che operano “al di fuori dal sistema”, e investire seguendo obiettivi in linea con le loro caratteristiche, saranno loro i veri protagonisti del cambiamento, probabilmente già iniziato.

Fonte: Moneyfarm.com

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger