Conoscere e operare sul Forex

Che cos’è il forex

Nel 1971 il G-10 (un’organizzazione internazionale che riunisce i paesi di grande rilevanza economica) firmò l’accordo che mise fine agli accordi di Bretton Woods del 1944 e introdusse la libera fluttuazione dei prezzi delle valute; si diede così origine al forex: foreign exchange market.

Il forex è anche conosciuto come il mercato delle valute. Attualmente è il mercato in cui avvengono i maggiori scambi e offre varie opportunità di guadagno agli operatori e agli speculatori.
Il mercato forex è il più liquido al mondo ed è aperto 24 ore su 24, consentendo agli operatori di tutto il mondo di seguirlo.

Nella borsa dei cambi si possono fare diversi tipi di strategie operative: comprare una valuta vendendone contemporaneamente un’altra, facendo scalping di valute, oppure fare il cosiddetto carry trade che permette di sfruttare i differenziali di rendimento dei titoli di stato. Attraverso questa pratica si prende a prestito la valuta di paesi con rates più bassi, contro la valuta di paesi con un rendimento (money rate) superiore. Così facendo si ottiene un duplice vantaggio con la medesima operazione finanziaria: si ripaga il debito contratto e si ottiene un profitto.

I siti internet per operare

Per poter fare le operazioni di trading sul forex occorre avere un conto di trading attivo ed una piattaforma per poter visionare i grafici di borsa e finanza.

Su internet troverete moltissime società che promuovono l’apertura di conti di forex e valute: è importante scegliere quelle che garantiscano l’esecuzione degli ordini con un basso spread tra denaro e lettera. In tal modo si riduce il costo dell’operazione.

Non bisogna sottovalutare l’importanza dei grafici: prima di fare qualsiasi operazione è importante valutare gli indici di borsa, osservare l’andamento dei titoli in borsa e leggere le informazioni relative a notizie macroeconomiche che possono influenzare i movimenti del cross di valute. Queste informazioni si trovano facilmente su yahoo nella sezione finance.
Se per esempio si sta lavorando sul forex il cambio euro contro dollaro, sarà fondamentale osservare tutte le notizie macroeconomiche che vengono comunicate dalle banche centrali e dai governi di Europa e Stati Uniti. Quando sono comunicati i dati relativi alla disoccupazione europea in questo periodo di recessione mondiale c’è il rischio che l’euro venga svalutato, con conseguente diminuzione del valore. Graficamente il prezzo scenderà.

Se si fossero acquistati dollari e venduti euro invece avremo la situazione opposta.