La Conferenza Internazionale Libertari a Lugano dedicata a banche e moneta

movimento-libertario-italianoDomenica 30 Novembre si terrà presso la Sala Multiuso del Comune di Lugano-Paradiso (Canton Ticino, Svizzera) la quarta edizione della Conferenza Interlibertarians 2014, un evento internazionale annuale ad ingresso libero per un serio dibattito sui problemi reali che affliggono il mondo di oggi in una prospettiva libertaria di libertà.

L’evento è organizzato da Interlibertarians (Internazionale Libertari), un’organizzazione politica non-profit di tipo internazionale e transnazionale che vuole riunire i movimenti e i partiti politici libertari (in riferimento al libertarianism anglosassone), liberali classici e i think tank e le associazioni di libero mercato facenti riferimento alla scuola economica austriaca.

Fondata nel Febbraio 2010 dal Movimento Libertario di Leonardo Facco e dal partito svizzero I Liberisti Ticinesi di Rivo Cortonesi, Interlibertarians nel corso degli anni è cresciuta nelle sue adesioni e notorietà in tutti i continenti e ad oggi rappresenta la principale rete dei partiti politici libertari e delle associazioni di libero mercato per la promozione delle azioni e delle idee libertarie in tutto il mondo.

Dinnanzi al grande interesse riscontrato, in termini di partecipazione ed adesioni presso i partiti libertari di tutti i continenti, in questi anni abbiamo promosso una Conferenza annuale Interlibertarians in territorio svizzero, quale luogo neutrale dove far incontrare, conoscere e parlare i libertari di varia nazionalità su tematiche inerenti le idee e i principi della libertà quale momento di approfondimento e di divulgazione culturale presso il pubblico partecipante di questi temi.

L’edizione di quest’anno, intitolata ‘Banche & Moneta’, sarà dedicata ai temi dell’economia con particolare attenzione a quelli bancari e della moneta, con un’analisi critica della riserva frazionaria (quale contraffazione legale operata dalle banche commerciali) e dell’inflazione monetaria (quale espansione della massa monetaria da parte delle banche centrali e degli Stati) in ottica economica austriaca.

Alla luce del ruolo interventista delle banche centrali e dei governi nel ciclo economico, verranno inoltre evidenziate le conseguenze derivanti da tali interferenze (quali differenze, analogie e correlazioni di causa) nell’area svizzera, italiana e dell’eurozona in termini di impoverimento e crisi dei ceti produttivi, accentramento di potere decisionale arbitrario e redistribuzione della ricchezza.

A fronte della crisi economica, figlia della pianificazione centrale della politica monetaria, e la parabola terminale delle monete a corso forzoso nazionali e sovranazionali, i relatori spiegheranno le seguenti alternative e soluzioni di libero mercato per poter uscire dalla crisi tutelando al contempo la libertà individuale ed economica del proprio portafogli: ritorno a un gold standard, denazionalizzazione della moneta, criptovalute (con particolare riferimento a Bitcoin).

Verrà inoltre dato spazio alle due iniziative popolari svizzere che verranno votate in tutta la Confederazione proprio in concomitanza con la conferenza Interlibertarians il giorno 30 Novembre:

  • la “Vollgeld Iniziative” (iniziativa contro la riserva frazionaria delle banche commerciali);
  • l’iniziativa sul “divieto di vendita” dell’oro residuo della Banca Nazionale Svizzera (la banca centrale svizzera).

Interlibertarians cercherà di seguire ed aggiornare in tempo reale i partecipanti sugli sviluppi della consultazione referendaria svizzera. La conferenza pomeridiana, mirante a favorire sia l’illustrazione che un dibattito sui contenuti sollevati da parte degli esponenti relatori ospiti dell’evento provenienti sia dall’area svizzera che italiana, sarà strutturata in due parti: nella prima ogni relatore accreditato interverrà con un suo discorso di 20-30 minuti dedicato ad uno specifico argomento, nella seconda si svolgerà un dibattito tra i relatori il quale sarà aperto anche alle domande/risposte e a brevi richieste di chiarimento provenienti dal pubblico.

Di seguito il programma dell’evento, i relatori ospiti accreditati e il tema che verrà da loro trattato:

Inizio h 14:30

Saluto ed introduzione dello staff co-organizzatore dei Liberisti Ticinesi e del Movimento Libertario, il quale modererà l’evento.

  • Francesco Simoncelli: Banche centrali e oro: due mondi agli antipodi;
  • Paolo Pamini: Monete d’oro private con standard svizzero;
  • Sergio Rossi: Moneta e valore: una prospettiva moderna;
  • Giovanni Birindelli: Manipolazione monetaria e Legge;
  • Giacomo Zucco: Denazionalizzazione della moneta: la via digitale;

Dibattito con il pubblico in sala

Termine della conferenza h 18:30

 

Articolo ripreso dal sito movimentolibertario.com