Concorso a premi nelle scuole per ottimizzare l’utilizzo delle risorse idriche

Anche a scuola l’Acqua, risorsa limitata e fondamewntale, diventa protagonista con Grow the Future, Save the Water, il progetto promosso da Netafim e Syngenta per gli istituti tecnici e professionali di tutta Italia che premia i migliori elaborati dedicati alla corretta gestione dell’acqua in agricoltura. L’iniziativa, lanciata lo scorso anno, è ripartita con la seconda edizione eleggendo come Save the Water per la sua forte valenza educativa.

Il percorso  è rivolto agli studenti di chimica, biotecnologie ambientali, agraria, tecnologie agroalimentari ed agroindustriale e degli istituti professionali per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. Mira a sensibilizzare i professionisti del futuro rispetto alla ricerca, all’innovazione e a un utilizzo responsabile di questa importante risorsa, il cui 70% dei consumi totali nel mondo, lo ricordiamo, avviene nel settore agricolo.

Grow the future, save the Water nasce con l’intento di incoraggiare un’agricoltura produttiva e sostenibile, rispettosa dell’uomo e dell’ambiente attraverso soluzioni efficienti e innovative che favoriscano una gestione sostenibile della risorsa idrica in agricoltura.

Approfondendo il tema dell’efficienza irrigua e del risparmio gli studenti potranno, attraverso schede didattiche sull’utilizzo dell’acqua in agricoltura e in particolare su mais e pomodoro, due tra le coltivazioni più diffuse in Italia, realizzare un progetto di coltivazione focalizzato sul risparmio idrico. Allo scopo riceveranno un kit da Netafim per la posa di un impianto irriguo a goccia ed uno da Syngenta contenente semi di mais: potranno così vivere un’esperienza pratica e raccontarla nel loro progetto.

KL Cesec 2014.01.27 Logo Grow the Future

Una giuria selezionerà i migliori tre elaborati sulla base di criteri di originalità, credibilità e coerenza.
“Grow the future è un progetto didattico rivolto alle future leve dell’agricoltura italiana”, ha dichiarato Luigi Radaelli, amministratore delegato di Syngenta Italia, società da sempre impegnata a incoraggiare lo sviluppo di idee che possano veramente fare la differenza nel ricercare le soluzioni più sostenibili alle sfide che l’agricoltura è costretta ad affrontare oggi, aggiungendo: “L’iniziativa rientra nel The Good Growth Plan – Gli impegni concreti per il futuro dell’agricoltura,  l’ambizioso piano con cui ci siamo impegnati a realizzare entro il 2020 progetti che promuovano un radicale cambiamento della produttività agricola mondiale verso una maggiore sostenibilità. Grow the Future, Save the Water, dedicato interamente alla tematica dell’acqua, soddisfa la prima sfida del nostro piano: Più cibo, meno spreco di risorse, fondamentale per salvaguardare il futuro del nostro pianeta”.

Netafim, società leader nell’irrigazione a goccia, è propria volta da sempre focalizzata sull’importanza del risparmio idrico, ponendo acqua e scarsità di terreni in cima alla lista delle grandi sfide globali: “Per questo motivo Netafim utilizza le sue competenze e la sua esperienza nella tecnologia a goccia per contribuire a un uso sostenibile dell’acqua”, ha dichiarato Luca Olcese, Managing Director di Netafim Italia.
Attraverso il coinvolgimento e la collaborazione degli studenti, vale a dire la prossima generazione di agricoltori, imprenditori e consumatori, Grow the Future, Save the Water rientra nelle iniziative in atto per contribuire in modo diretto a creare un mondo dove ci sia una maggior consapevolezza sull’utilizzo dell’acqua.

Netafim è leader mondiale con soluzioni innovative per l’irrigazione a goccia e la micro-irrigazione per un futuro sostenibile, Syngenta AG è una società svizzera quotata, attiva nel settore delle biotecnologie e della ricerca genomica, che commercializza sementi e pesticidi impiegando 27.000 persone in oltre 90 paesi.

ACS