Commissione Europea stanzia 150 milioni di Euro per le imprese innovative

Le piccole e medie imprese europee che promuvono ricerca e innovazione potranno contare su nuove risorse, grazie ad un accordo tra la Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti. Grazie all’intesa sono stati assegnati 150 milioni di euro allo schema pilota di garanzia dedicato alle Pmi – SME risk-sharing instrument (RSI) – lanciato nel 2011 nell’ambito Risk-Sharing Finance Facility (RSFF), lo strumento promosso da Commissione e Bei per incentivare i finanziamenti privati nei progetti di ricerca e sviluppo.

L’accordo permetterà di raddoppiare la capacità finanziaria del RSI, favorendo la definizione di nuovi accordi con vari intermediari. Negli ultimi anni sono già stati conclusi accordi con diverse banche europee, tra cui: UniCredit Bank Austria (Austria), Česká spořitelna (Repubblica Ceca), ABN Amro (Paesi Bassi), Bankinter (Spagna), AIB (Irlanda) Banca Popolare e CR Cento (Italia).

Come annunciato dal direttore del Fondo europeo  per gli investimenti Richard Pelly, sono stati già individuati altri paesi per la definizione di nuovi accordi, che saranno conclusi nelle prossime settimane. “Il supporto dell’Ue sarà cruciale per sostenere la crescita dell’economia e dell’innovazione in Europa”, ha dichiarato Pelly.

Il nuovo accordo consentirà:

  • agli istituti di credito e alle società di garanzia di offrire controgaranzie ai propri partner finanziari in Europa e nei paesi associati al 7° Programma Quadro (7PQ),
  • alla Bei di facilitare la concessione di prestiti nell’ambito del RSFF alle università e alle imprese con 500-3000 impiegati.

L’obiettivo alla base del RSI e del RSFF è accrescere gli investimenti dell’Ue in attività di R&S, raggiungendo il 3% del Pil europeo.

 

Articolo ripreso dal sito fasi.biz

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger