Come proteggere i propri investimenti dalle oscillazioni dei mercati

come-proteggere-i-propri-investimenti-dai-pericoli-dei-mercatiGli investimenti finanziari se possibile andrebbero a volte protetti dalle oscillazioni negative dei mercati.

Non c’è una ricetta che va bene in tutte le situazioni per tutti gli investitori, ognuno ha esigenze e propensione al rischio differente tuttavia in certi momenti è opportuno essere prudenti e ridurre l’esposizione finanziaria sia come rischio che come duration.

Una regola di base è quella di effettuare una diversificazione del portafoglio come asset allocation: questo consente di diversificare e frazionare il rischio in base alle proprie esigenze, patrimonio, aspettative e propensione al rischio, la capacità di generare reddito, le condizioni di salute ed altro.

Comprendere le esigenze future può essere uno degli elementi sui quali è possibile fondare alcune scelte oculate.

Ad esempio può essere importante costituire uno zoccolo duro di investimento considerato tranquillo e facilmente liquidabile in caso di necessità e un’altra parte del patrimonio può essere investito a medio lungo termine (ad esempio l’acquisto di un appartamento, un investimento azionario).

In un’ottica di protezione dell’investimento potrebbe essere utile considerare anche la possibilità di iniziare a investire nei fondi comuni di investimento frazionando il rischio del timing di acquisto mediante il PAC oppure potrebbe essere utile aderire ad un fondo pensione (che consente fra l’altro anche interessanti agevolazioni fiscali) o una polizza vita per avere una pensione integrativa.

Proteggere un investimento ed il proprio patrimonio non è facile tuttavia basta un po’ di buonsenso per attuare misure che vanno a salvaguardare i propri investimenti.

A volte alcune protezioni sugli investimenti possono essere attuate con l’utilizzo di strumenti derivati come ad esempio opzioni, future, CDS. L’uso dei derivati deve essere fatto consapevolmente e con oculatezza: sono strumenti particolari, molto efficaci per la protezione del proprio investimento, tuttavia un uso scorretto può comportare perdite assai elevate.

Proprio i derivati sono inizialmente nati per scopi di hedging ovvero per la copertura di investimenti.

Si consideri comunque che un investimento obbligazionario diversificato, con un buon rating e una duration breve di solito (situazione classica dei fondi liquidità) è un asset allocation che bene dovrebbe potere tamponare eventuali turbolenze finanziarie.

Bisogna infine considerare che a volte le migliori opportunità di acquisto si sviluppano proprio quando tutto va male e la gran parte degli investitori decide di liquidare le posizioni più speculative per fare rientrare la propria asset allocation in una forma più prudente mentre viceversa nei momenti di boom e di bolle speculative spesso gli investitori sono sovraesposti aumentando in maniera considerevole le potenzialità di guadagno così come i rischi di perdita.

Teoricamente bisognerebbe tendere ad essere audaci nei momenti peggiori e prudenti in presenza di bolle speculative. Qui subentrano due fattori difficili da controllare, il corretto timing (che non dipende solo dall’investitore) e l’emotività: è difficile essere ottimisti e investire quando le cose vanno male e prudenti e ridurre l’esposizione in presenza di forti rialzi tipici delle bolle speculative. Succede invece spesso l’inverso ovvero che nei momenti negativi subentra il panico e si vende (o svende) tutto mentre nei momenti di bolle speculative si tende ad essere euforici e comprare senza essere prudenti. Questo modo di fare può portare a risultati non esaltanti nel medio – lungo periodo.

Più in generale affrontare profittevolmente i mercati finanziari nel medio – lungo periodo non è facile (e non è consigliabile improvvisarsi speculatori) e quindi in genere è opportuno tendere a proteggere consapevolmente i propri investimenti con misure adeguate, scelte oculate e tendenzialmente prudenti effettuando, se possibile, una corretta diversificazione e pianificazione finanziaria che possa consentire una rivalutazione congrua del proprio patrimonio.

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger