Un business di nicchia ma alquanto interessante!

Come due ragazze disoccupate hanno inventato una eccezionale agenzia turistica di nicchia

Tabita Miotto e Sabrina Santi si conoscono per caso, nel 2007 quando vengono assunte come travel consultant per un tour operator specializzato in viaggi di lusso. Condividono l’esperienza del selettivo corso di formazione che la società prevede agli aspiranti consulenti.

Al termine del corso, Sabrina, già titolare di agenzia dal ’99, fiuta una serie di contraddizioni nella proposta del grande gruppo che la inducono a rinunciare a questo cambiamento, che avrebbe significato chiudere la sua piccola agenzia ed entrare nel nuovo tour operator. «Un salto nel buio – racconta Sabrina – che non mi sono sentita di affrontare, perché non convinta dalla proposta. Ho deciso così di tornare all’agenzia di Bassano e dedicarmi interamente al mio piccolo business».

Tabita invece resta, ma viene licenziata dopo solo tre mesi di lavoro: «E’ stato un momento davvero difficile, non nascondo di essere stata molto colpita dal licenziamento. Mi pareva la fine di ogni chance e una disgrazia enorme». Quella conoscenza, la comune passione per il settore “travel”, la complementarietà delle due donne dal punto di vista professionale, fa sì che Sabrina e Tabita restino in contatto, dopo la disavventura del tour operator (che fallisce dopo poco), e danno vita ad una nuova partnership basata sulla stima reciproca.

Un Master MBA per focalizzare il progetto di business

Nel 2006 Tabita frequenta il programma MBA di CIMBA. «Un punto fondamentale nella mia formazione professionale e personale, perché proprio da una conoscenza approfondita della gestione manageriale e da un processo di acquisizione di consapevolezza su di sé, dei propri valori ed aspirazioni, viene il risultato finale di un business che funziona, ma che soprattutto “mi assomiglia” e dà soddisfazioni anche a chi lavora assieme a me». Dal Master, Tabita focalizzala sua volontà di creare un’attività autonoma, dinamica. Le prime esperienze in ambito travel, come tour leader di viaggi in bicicletta, la portano a contatto con il mondo del golf, che le era estraneo, fino a quel momento. Consapevolezza e focus significa anche rileggere, a posteriori, le situazioni e i contesti che si sono vissuti, analizzandoli in modo neutro. Da qui viene una ricerca di mercato che si concentra proprio sul turismo golfistico e sul posizionamento dell’Italia tra le destinazioni golf a livello internazionale. Ne risulta che l’area era praticamente scoperta, e quindi rappresentava una buona direzione di sviluppo del suo business.

«L’Italia ha una caratteristica, ovvero di essere molto parcellizzata, troppo legata al locale, che la penalizza in un contesto di incoming. Non si impone come Paese, come sistema che nell’insieme presenta una ricchezza non paragonabile alle altre destinazioni. Noi, come agenzia, diamo risposte affidabili su tutta Italia, facciamo un po’ da collegamento tra le molte destinazioni separate tra loro. Ricreiamo, attraverso la nostra affidabilità, quel “sistema Paese” che non esiste per gli stranieri che guardano l’Italia».

Italy & Golf: agenzia per turisti di lusso

Nel 2008 nasce così Italy & Golf, agenzia di incoming con sede a Bassano del Grappa (VI) che si specializza nella nicchia del turismo di lusso legato al golf, offrendo viaggi creati su misura nelle località italiane più prestigiose e sui campi da golf più esclusivi. «Quello del Golf è un mondo elitario, esclusivo – afferma Sabrina Santi – dove non è semplice entrare per un estraneo, come può essere un turista. È un mondo di club che verso un ospite può mostrare delle resistenze, mentre attraverso Italy & Golf, che lavora sulle relazioni, si aprono tutte le porte anche per il turista. Conoscere personalmente i campi, i club, i direttori significa entrare in questa comunità ristretta, entrare a far parte di una famiglia che poi accoglierà anche il nostro turista».

«La nostra conoscenza degli alberghi, ad esempio, punta sul coinvolgimento – prosegue Tabita Miotto. Conoscere una struttura significa entrare in familiarità con il direttore, certo, ma anche con l’intero staff, uno ad uno. Quando poi si telefona, è come chiamare casa. Crediamo che il valore nel turismo sia proprio nella relazione umana. Il turista, poi, quando è in vacanza, di fatto condivide le sue giornate con diverse persone, e il clima di familiarità che trova, grazie a noi, fa parte dell’esperienza piena che si troverà a vivere, in ogni momento».

La specializzazione dell’agenzia diventa perciò questa conoscenza approfondita del territorio, nelle sue offerte più esclusive, avvalendosi di relazioni dirette che permettono di accedere a contesti riservati, non disponibili al turismo di massa.

Analoghe barriere in ingresso esistono nell’ambito dei beni culturali, settore verso il quale si è aperta l’agenzia negli ultimi tempi, mantenendo lo stesso concept di offrire al turista esperienze uniche, come si possono provare solo in Italia, quindi puntando su paesaggio, arte, cultura. Italian lifestyle al 100%, oltre al golf per gli amatori di questo sport.

Dal golf, ambito nel quale Italy & Golf è stato uno dei primi operatori a livello internazionale, alle esperienze di lusso, esclusive, nel contesto artistico. L’agenzia crea eventi unici, rendendo possibile l’accesso ad opere d’arte inavvicinabili, sempre puntando a fare del viaggio un’esperienza appagante per chi ricerca l’inedito.

Destination Management Boutique

Il tema dell’accessibilità si amplia, dal golf all’arte italiana. Cene al lume di candela accanto alle opere di Canova, la Cappella Sistina e Michelangelo aperta in esclusiva, prima che sia visitabile dal pubblico, una cena di fronte all’Ultima Cena di Leonardo, una visita subacquea alla villa di Nerone a Pompei, le Terme suburbane di Pompei (chiuse al pubblico e visitabili solo con permessi speciali) sono alcuni esempi delle proposte che Sabrina e Tabita fanno ai turisti più raffinati. «All’opposto del turismo di massa, che frequenta i luoghi più immediati e di facile accesso, il turismo di lusso si basa sulla raffinatezza ed esclusività delle esperienze. Questo è il valore aggiunto che noi diamo ai nostri clienti, puntando davvero a cose che vanno oltre ciò che si può acquistare.» Quella di Bassano è perciò l’unica “Destination Management Boutique”, un tour operator di incoming verso l’Italia che conta su un ristretto team, dedicato a creare progetti per viaggi e vacanze esclusivi. Da pionieri nel settore del golf in Italia, a profondi conoscitori del territorio e creatori di eventi straordinari, per piccoli gruppi.

«Le nostre proposte non sono mai “pacchetti” – sottolinea Sabrina Santi – ma sempre viaggi creati su misura. Non abbiamo un catalogo, ma una “collezione” di proposte, che cresce nel tempo. Il nostro cliente, il tour operator straniero, si fa un’idea generale delle opportunità, e poi ci fa richieste “tailor made”, da ridisegnare per la specifica esigenza del turista.»

L’idea di business di Italy & Golf è molto decisa e suona come ambiziosa: essere la prima DMB (Destination Management Boutique) al mondo per i viaggi lusso in Italia. «Abbiamo analizzato il mercato – afferma Tabita Miotto – ed abbiamo una profonda consapevolezza dei nostri punti forti e delle esigenze della domanda di mercato. Non stiamo perseguendo l’obiettivo di essere il primo tour operator al mondo in termini di numeri (sarebbe irrealistico), ma sicuramente vogliamo essere il migliore al mondo ad operare in Italia, in termini di qualità e di ricerca di esperienze particolari. Nel pronunciare la frase sentiamo di esprimere la visione che guida il nostro lavoro giorno dopo giorno. Non si tratta di pura ambizione o di immodestia, bensì di avere la consapevolezza di aver tracciato la strada che desideriamo perseguire. Al CIMBA impari a visualizzare il successo in grande, perchè una volta abbattute alcune barriere mentali, grande è la dimensione del mondo in cui operare e grande è l’empowerment che si raggiunge, da studenti. Pensare in grande, con una visione, è cosi bello che non puoi più smettere di farlo. È come salire in bicicletta una montagna … chi vuol perdersi il più bello dei panorami?».

CIMBA: un sistema di relazioni che crea opportunità di business

Il contesto del CIMBA, che punta tanto sull’alta formazione quanto sulle relazioni tra gli studenti, come foriere di nuove opportunità, è stato il catalizzatore di diverse componenti per il business lanciato da Tabita. Ultimo, solo in ordine cronologico, l’arrivo nel team, fino a poco tempo fa tutto femminile, di Flavio, ex studente CIMBA che oggi sviluppa un nuovo ambito di outgoing per il turista legato al golf. Golfisti italiani che desiderano una vacanza su un green all’estero trovano in Italy & Golf una risposta valida, in termini di qualità e di creatività.

Tecnologia e network

Il lavoro di squadra sta alla base di Italy & Golf. Un team molto ristretto, fatto delle due fondatrici più altre due donne (Simona e Andrea) , oltre al nuovo arrivato Flavio. I rapporti tra di loro sono strettissimi e diretti, mantenuti spesso a distanza, dato che tutti sono per lunghi periodi in viaggio, attraverso l’uso massiccio di strumenti tecnologici semplici, come dropbox, che permette una condivisione immediata delle informazioni e degli aggiornamenti, in totale autonomia. Niente intrecci di email, passaggi intermedi che andrebbero a pesare sull’efficienza del gruppo. Un network sempre in contatto, anche se a distanza, perfettamente coordinato.

Tecnologia che permette anche di misurare e monitorare l’efficienza del lavoro, e di potenziare al massimo la comunicazione e la capacità di raggiungere target anche molto ristretti.

Testo ripreso da venetoeconomia.it

I commenti sono chiusi.