Cinque regole fondamentali per investire in tempi difficili

Alcune regole sugli investimenti sono senza tempo e in questi difficili tempi dove i mercati sembrano impazziti vale sempre la pena rileggerle. Queste lezioni, forgiate da anni di esperienza, arrivano da investitori leggendari come Warren Buffet, Peter Lynch e John Templeton per insegnarci dei punti importanti da tenere sempre presenti.

“Regola numero uno: Non perdere soldi. Regola numero due: Non dimenticarsi la regola numero uno” – Warren Buffett

Controintuitivamente a quanto si pensa, il rischio di un investimento non rappresenta il suo guadagno potenziale, ma quanto può essere perso. Perdite importanti possono uccidere il portafoglio, ecco perchè i grandi investitori si concentrano sui rischi e non sui rendimenti. Anche a Warren Buffet sono capitati dei periodi in cui ha perso soldi, ma raramente gli investitori saggi prendono grandi rischi e di conseguenza grandi perdite.

“La qualità più importante per un investitore è il temperamento, non l’intelletto” – Warren Buffet

Per raccapezzarsi nel mondo degli investimenti, non è necessario sapere tutto di modelli matematici e stocastici. L’importante è avere rispetto del mercato e sapere come comportarsi in ogni situazione. Le trappole comportamentali sono molte e per stare in questo settore non bisogna farsi prendere dalle emozioni e dagli istinti, come vendere tutto in un momento difficile.

“La quarta frase più pericolosa negli investimenti è: ‘Questa volta è diverso’” – Sir John Templeton”

Questa è una delle citazioni più diffuse ma anche una delle più incomprese. Le cose cambiano da un’era all’altra, ma quello che non cambia sono i comportamenti umani e la formazione di mercati estremi. L’esempio più eclatante è la bolla delle dot-com, quando si parlava di “nuova era”. Identificare questi casi nel passato è semplice, altra cosa è farlo mentre accadono. La natura umana è portata ad inseguire i rendimenti, più una cosa brilla più l’investitore tende a comprarla.

E bisogna rispettarle tutte!

“Sembra che ci sia una regola non scritta a Wall Street: Se non lo capisci, allora mettici i risparmi di una vita” – Peter Lynch

Molte persone intelligenti sono cadute per sbaglio nella trappola che la complessità porta a performance migliori e questo a causa dei prodotti tipicamente venduti dalle case d’investimento. L’importante è avere un investimento ben diversificato, focalizzandosi sulle asset class principali, senza andare alla ricerca di prodotti complessi, strutturati o a leva che spesso portano ad un rendimento negativo. Gli investimenti migliori sono quelli chiari e trasparenti.

“Sarebbe bellissimo se potessimo evitare il mito delle uscite nel momento perfetto” – Peter Lynch

Il mercato azionario ha da sempre portato migliori rendimenti nel lungo periodo rispetto a obbligazioni o liquidità, ma c’è un prezzo da pagare ovvero quello di riuscire a sopportare l’altalena dei rendimenti nel breve periodo. Psicologicamente è molto difficile ma non c’è modo di evitare questa regola. Mai come in questo settore la fretta non ripaga.

Fonte: Moneyfarm blog – autore – S_Giudici

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger