Ben Bernanke concede la correzione ai mercati

Come chi era in quel momento attivo sul mercato ha potuto vedere, nel momento in cui Ben Bernanke ha ufficializzato che, tra il Giappone (una mezza scusa, se volete la nostra opinione), rallentamenti vari dell’economia e il tasso di disoccupazione USA sempre piu’ alto, che ci possa essere una correzione nei mercati.. ebbene, proprio in quel momento dopo una giornata trascorsa ampiamente in territorio positivo nell’arco di 15 minuti i mercati hanno girato violentemente al ribasso.

Insomma, Ben ha dato il permesso, ma, si e’ raccomandato, solo per pochi mesi. Verso la fine dell’anno tutto deve migliorare, ha detto. Vedremo se si avverera’. Nel frattempo i target per la correzione sono stati da noi ampiamente indicati e vedremo fino a dove arrivera’ il mercato.

Ribadiamo: quota 1250 – 1220 per l’indice SPX ci pare troppo piccola come correzione. Piu’ probabilmente si andra a 1150 o, nel caso peggiore di tutti con annesso default della Grecia, a quota 1040.

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger