Banca pubblica per le Piccole Medie Imprese in Francia

Nostro commento: a quando una idea del genere in Italia?

Il governo francese sta per lanciare il progetto di una super-banca pubblica. Obiettivo dell’operazione è quella di fornire supporto finanziario alle piccole e medie imprese, che costituiscono un elemento fondamentale dell’economia transalpina, risultando dunque imprescindibili per superare la crisi.

La manovra prevede – secondo quanto riportato ieri dal quotidiano La Tribune – la fusione di CDC Entreprises, della banca specializzata Oseo e del Fondo strategico d’investimenti. «Il principio che ha guidato il progetto – ha spiegato al giornale una fonte anonima – è semplice: sebbene i tre organismi collaborino già tra di loro, l’efficacia della loro azione potrà migliorare quando saranno riuniti in un’unica entità. Ciò in ragione della sinergia che si potrà creare tra le loro competenze. Sarà una super-banca per le PMI, che offrirà soluzioni complete alle loro necessità».

L’esecutivo di Parigi, in questo modo, conta di centrare uno degli obiettivi che si è prefissato: favorire la crescita delle piccole imprese, una cui quota cospicua dovrebbe raggiungere così una taglia intermedia. «In tal modo – prosegue La Tribune – si potrà creare un tessuto d’imprese in grado di competere con le aziende tedesche». Il ministero dell’Economia, tuttavia, per ora ha preferito non commentare le indiscrezioni pubblicate dalla stampa.

Testo da valori.it