Banca Carige l’ennesima ricerca di capitali sul mercato

Tocca a Carige ora chiedere capitali al mercato. All’istituto bancario di Genova non e’ servita l’operazione di scissione di gran parte degli sportelli (la newco Carige Italia) per adeguare il patrimonio ai parametri richiesti dalle autorità e dal mercato.

Ora la banca presieduta da Giovanni Berneschi, come anticipato dall’agenzia MF Dow Jones, si appresta a varare un rafforzamento patrimoniale complessivo di 800 milioni. In particolare, in attesa dei  risultati definiti dello scorso esercizio e dell’aggiornamento del piano strategico a medio termine che  sarà effettuato nei prossimi mesi, il cda dell’istituto ha approvato, su proposta del direttore generale Ennio La Monica, le linee di un piano di rafforzamento della struttura patrimoniale ed economica del gruppo. Come annuncia una nota, il piano prevede interventi sul patrimonio, sulla struttura dei  costi e sulla rete distributiva.

Secondo quanto appreso da milanofinanza.it, la gran parte della somma arriverà dalla cessione delle due compagnie assicurative per le quali nelle ultime anni erano stati fatti adeguamenti del patrimonio con iniezione di liquidità. La restante parte avverrà con un aumento di capitale da destinare al mercato. A questo punto sarà fondamentale capire la posizione della Fondazione Carige (49,43%), che ancora non ha deciso se aderire e per qualche percentuale.

 

Articolo ripreso da milanofinanza.it

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger