Aliena C3P la startup italiana per gestire i pagamenti in mobilita’

Rendere più semplici e accessibili i pagamenti via smartphone attraverso la tecnologia Nfc, con questo intento la startup italiana Aliena ha sviluppato l’applicazione Android C3p.

“La nostra app sfrutta la tecnologia Nfc ma la rende accessibile a tutti. Ad oggi, infatti, la tecnologia Nfc è ancora poco usata perché troppo complicata per il cliente”, hanno raccontato la co-fondatrice di Aliena Alice Moroni e la Ceo Serena Sposato.

Con le soluzioni attualmente in commercio (in Italia per ora c’è solo l’offerta di Vodafone), il cliente, per pagare con il cellulare, deve avere uno smartphone con Sim Nfc di un operatore che ha stretto un accordo con la banca e deve essere connesso a Internet.
Al contrario con C3p: “L’utente è completamente indipendente, non ha bisogno di appoggiarsi a un operatore specifico e non deve essere necessariamente online quando paga”.

Come funziona? “Il cliente scarica gratuitamente la app, si registra e inserisce le sue carte di credito.
Automaticamente viene creato un Pin che garantisce l’assoluta sicurezza del pagamento. Allo stesso modo l’esercente scarica la app e a quel punto basta che il Pos dell’esercente si metta in contatto con quello dell’utente per portare a buon fine la transizione”.

Il tutto accade in cloud e in modalità peer- to-peer. “C3p significa Cloud Contactless Card Payment e non ha bisogno del secure element fisico, e nemmeno di rapporti forti con le banche. Tutte le operazioni avvengono a livello di un server cloud e la sicurezza è garantita da un codice personale”.

 

Testo ripreso dall’Atlante Fintech 2014 di Startup Italia

Per saperne di piu', potete inviarci una email a contatto@consulenza-finanziaria.it oppure mandarci un messaggio tramite Facebook 

FB Messenger